Israele ‘chiede scusa’ per aver ucciso un giudice palestinese, prima definito ‘terrorista’

Palestinesi portano sulle spalle il corpo di Raed Zeiter, 38 anni, durante il suo funerale nella città Cisgiordana di Nablus, l'11 Marzo del 2014, il giorno dopo essere stato ucciso dall'esercito israeliano. (AFP Photo / Ahmad Gharabli)

Palestinesi portano sulle spalle il corpo di Raed Zeiter, 38 anni, durante il suo funerale nella città Cisgiordana di Nablus, l’11 Marzo del 2014, il giorno dopo essere stato ucciso dall’esercito israeliano. (AFP Photo / Ahmad Gharabli)

Israele ha dichiarato il giorno 11 Marzo di aver deplorato l’uccisione, il giorno prima, di un giudice palestinese di ritorno dal lavoro in Giordania, stato ucciso dai soldati israeliani ad un valico di frontiera. Ma poche ore prima, l’esercito israeliano lo aveva bollato come un ‘terrorista’.

Questa la dichiarazione dell’ufficio del primo ministro Benjamin Netanyahu “Israele si scusa per la morte del Giudice Raed Zeiter ieri al punte King Hussein (Allenby) e esprime le sue condoglianze al popolo e al governo della Giordania”.

Trentotto anni, nato in Palestina, il Giudice Raed Zeiter è stato ucciso a colpi di pistola presumibilmente dopo un confronto con i soldati israeliani al confine tra la Giordania e la Cisgiordania occupata. Zeiter è stato impiegato come giudice nella corte dei magistrati di Amman, era sposato e aveva due figli.

L’ufficio di Netanyahu ha promesso che ci sarebbe stata un’indagine congiunta con la Giordania sulla morte del Giudice, esprimendo il suo costante impegno per raggiungere l’accordo di pace con la Palestina. L’incidente è accaduto proprio in un momento delicato in cui gli Stati Uniti stanno cercano il sostegno della Giordania per far ripartire i colloqui di pace israelo-palestinesi.

Poco dopo l’incidente, si sono riuniti molti manifestanti davanti all’ambasciata israeliana ad Amman, in Giordania, riporta Haaretz. Contemporaneamente, il governo giordano ha inviato un messaggio forte verso Israele per protestare contro l’incidente. Il ministro degli Esteri giordano Nasser Judeh, ha convocato un diplomatico israeliano e criticato aspramente l’uccisione chiedendo un’indagine in proposito, secondo l’agenzia di stampa di stato giordana Petra.

Prima delle scuse da parte dell’ufficio di Netanyahu, l’esercito israeliano aveva rilasciato una dichiarazione identificando Zeiter come un “terrorista”. Secondo l’esercito israeliano, Zeiter avrebbe tentato di prendere l’arma ad una delle guardie di frontiera. Più tardi, un funzionario di Amman ha riferito all’agenzia di stampa Reuters che pensava che Zeiter fosse stato ucciso da un ‘giovane soldato dal grilletto facile’, incaricato di forzare l’ingresso dei passeggeri su un autobus, motivo che avrebbe causato l’alterco tra il soldato e il Giudice.

Studenti palestinesi della Bir zeit University partecipano al corteo del funerale del loro collega di università Saji Sayel Darwish (nei ritratti) che è stato ucciso il giorno prima dai soldati di Israele, l'11 Marzo del 2014 in Cisgiordania  nella città di Bir Zeit. (AFP Photo/Abbas Momani)

Studenti palestinesi della Bir zeit University partecipano al corteo del funerale del loro collega di università Saji Sayel Darwish (nei ritratti) che è stato ucciso il giorno prima dai soldati di Israele, l’11 Marzo del 2014 in Cisgiordania nella città di Bir Zeit. (AFP Photo/Abbas Momani)

Mohammed Sharif Zaid , mercante di 34 anni della Cisgiordania ha detto che “Raed e il soldato hanno iniziato a litigare per qualche motivo che non ho capito, spingendosi l’un l’altro… sono salito sul bus e un minuto dopo ho sentito un colpo di pistola seguito da tre colpi”. Alaa Zeiter, padre del Giudice, ha detto: “Dal racconto di Israele, pensiamo che ci sia stato un alterco e (i soldati) lo hanno colpito e spinto per terra. La sua dignità non ha potuto accettare l’umiliazione e l’offesa”.

Non ci sono filmati di sorveglianza alla frontiera per confermare la testimonianza oculare del confronto tra i soldati e il Giudice. Zeiter è stato sepolto nella città di Nablus Martedì, avvolto in una bandiera palestinese e una bandiera giordana, secondo la Reuters.

In un incidente non correlato, un ragazzo palestinese di 20 anni è stato ucciso in Cisgiordania lo stesso giorno. L’esercito israeliano ha affermato che stava lanciando pietre contro veicoli israeliani. “Un palestinese è stato ferito e poi morto per le ferite. Il Corpo di Polizia Militare ha aperto un’inchiesta riguardante l’incidente”, ha detto l’esercito. Tuttavia, i parenti dell’uomo hanno affermato che il giovane era stato colpito mentre teneva le capre della sua famiglia vicino casa sua, racconto confermato anche dal governatore della vicina Ramallah .

Nel mese di febbraio , Amnesty International ha pubblicato un rapporto affermando che le forze armate israeliane stavano prendendo misure eccessive in Cisgiordania, uccidendo decine di palestinesi negli ultimi tre anni. Amnesty ha dichiarato che le azioni israeliane potrebbe anche essere considerate come un crimine di guerra. L’esercito israeliano ha al solito risposto che le uccisioni sono in risposta all’aumento della violenza da parte palestinese .

  • Articolo originale su Rt.com: http://rt.com/news/israel-jordan-judge-killing-146/

Leonardo

Blogger

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *